http://farmacia-senzaricetta.com/

KLIOLab

Knowledge-based lifecycle innovation

 

Cos’è. Il KLIOLab è un ambiente di lavoro collaborativo condiviso tra partner di diversa natura: industriale, accademica, pubblica e individualità della società. Il contesto industriale di riferimento è l’industria aeronautica, in particolare il settore delle aerostrutture e della propulsione. L’industria aeronautica è caratterizzata dall’avere rilevanti connessioni con l’industria del software e quella meccanica e dell’energia.

 

La missione. La missione del KLIOLab è stimolare la progettazione e lo sviluppo di soluzioni innovative per problematiche reali, attraverso la creazione di contesti cooperativi e multidisciplinari, in altre parole gruppi di lavoro interdisciplinari, che analizzano il problema concreto da punti di vista differenti, identificano soluzioni innovative, sviluppano dei casi prototipali concreti, verificano l’efficacia del risultato e, infine, industrializzano la soluzione.

 

Il tema. Il tema su cui le attuali attività di innovazione sono concentrate è il rafforzamento della catena del lavoro (supply chain) attraverso l’introduzione di tecnologie e soluzioni informative innovative in grado di avvicinare e connettere le attività svolte nei diversi centri produttivi. L’obiettivo che si intende perseguire è la riduzione dei tempi di progettazione, di sviluppo e di produzione del prodotto finale e l’aumento della qualità del risultato.

 

Gli obiettivi. I progetti supportati dall’infrastruttura operativa e tecnologica del KLIOLab hanno l’obiettivo di ripensare i sistemi di gestione del dato aeronautico creato e manipolato durante la progettazione aeronautica muovendo dalla visione individuale, centrata sulla singola impresa, verso una visione di supply chain caratterizzata da una gestione integrata. Uno stesso dato può essere, infatti, creato in un nodo, consultato in un altro nodo e applicato in una specifica computazione in un altro nodo ancora della supply chain. Sistemi informativi innovativi, basati su una gestione multi-utente, multi-funzionale e sicura dei dati, dovranno abilitare nuovi processi collaborativi, accentuare il ruolo delle metodologie di progettazione basate sulle ‘concurrent engineering’ e sul ‘system engineering’ e amplificarne i benefici ottenuti.

 

Il metodo. I progetti realizzati all’interno del KLIOLab sono affidati a gruppi di lavoro composti da partner industriali, in grado di fornire gli elementi che caratterizzano il contesto applicativo e le caratteristiche della soluzione richiesta, partner organizzativi con competenze di analisi delle esigenze e di sviluppo di soluzioni informatiche, da

partner accademici che contribuiscono con metodologie avanzate di lavoro e valutazioni oggettive della qualità dei risultati e da studenti e formandi in grado di contribuire con capacità innovative e con l’obiettivo di sviluppare conoscenze e competenze applicabili nei contesti produttivi futuri.

 

I risultati. Il KLIOLab intende contribuire alla crescita economica e culturale del territorio in cui opera (la regione Puglia) producendo diverse tipologie di risultati: 1) nuove metodologie e prodotti immediatamente applicabili in contesti industriali, principalmente aeronautici, così da rafforzare la produttività, la competitività e la presenza sul mercato, 2) nuove aziende che possano industrializzare le innovazioni prototipali e portarle in un mercato più ampio rispetto all’industria aeronautica, puntando principalmente verso le industrie caratterizzate da un prodotto finale complesso (meccanica e dell’energia), 3) creare nuovi esperti nella realizzazione di progetti di innovazione tecnologica per l’industria aeronautica, esperti nei processi di progettazione e produzione aeronautica, esperti nei sistemi informatici di supporto alla gestione del dato aeronautica in un contesto di supply chain, esperti nella gestione delle relazioni tecnologiche tra partner della supply chain aeronautica.

 

L’orizzonte. L’orizzonte che il KLIOLab intende raggiungere è la produzione efficiente di prodotti aeronautici innovativi, di altissima qualità e a costi competitivi. Questo orizzonte potrà essere raggiunto attraverso l’innovazione delle procedure gestionali dei programmi a livello di supply chain distrettuale e una più efficiente gestione delle relazioni tra partner, sia quelle di business sia infrastrutturali (tecnologiche e produttive).